Thursday, 20 August 2015

Ma il coccodrillo come fa?

18 agosto: notte in amaca e risveglio all'alba presso la comunità di San Josè. I bambini qui cominciano la scuola alle 7: facciamo colazione con i piccoli di casa e ci affacciamo al balcone per assistere all'adunata degli scolaretti prima di entrare in aula.




nella comunita' fervono i preparativi per la festa di sabato: la sfilata in costumi indigeni tipici la farà da padrone e uomini, donne, bambini contribuiscono a confezionare coloratissimi vestiti con materiali di ogni sorta




se non dovessimo partire di sicuro tenteremmo di confonderci tra la folla... peccato!


nella palestra intanto i bambini della scuola provano le danze per la sfilata con i loro insegnanti... accidenti che arduo compito coordinare queste vivaci pesti!



Rientriamo alla pousada per pranzo e ci accordiamo con Sigi per l'ultima tranquilla uscita in barca nel pomeriggio all'Isola degli uccelli



Ne approfittiamo per pescare anche qualche bel pirana nero che Sigi mostra con orgoglio



sta per scendere il buio ma a dispetto delle nostre attese Sigi ci comunica che l'avventura non finisce qui.... continuiamo la gita con la caccia al coccodrillo!
spegniamo il motore e con la pagaia ci addentriamo nel buio pesto in un silenzio irreale rotto solo dal gracidio dei rospi. Ma ecco all'improvviso un verso strano...e una lucina arancione lí vicino a noi: ma il coccodrillo come fa??????
è lui! Sigi ci spiega che è grosso perchè la distanza tra l'occhio arancione e il suo riflesso giallo nell'acqua è grande...come se queste nozioni ci potessero distrarre dalla tensione che ci sta salendo man mano che a colpi di pagaia ci avviciniamo! 
per nostra somma gioia Sigi si convince che non e' il caso di andare oltre e noi possiamo tornare a respirare ....che paurissima!!!! riusciremo a dormire stanotte?

No comments:

Post a Comment