Wednesday, 19 August 2015

Cataratas.... dall'alto!

12 agosto: e' la volta delle cascate dal lato brasiliano. Abbiamo deciso che vale la pena fare una pazzia e abbiamo prenotato il volo in elicottero. I posti sono 3, quindi attendiamo che ci raggiunga qualche altro turista per completare il gruppo. 


Eccolo! si chiama Wayne, viene da New Orleans ed e' esaltato dal fatto di aver trovato qualcuno che parla inglese. Anche se il giro e' molto breve, la vista dall'alto da' un'idea ineguagliabile della vastita' delle cascate.  


Iguaçu significa "grande acqua", nome del tutto appropriato per queste 200 cascate riunite in un fronte di circa 3km nel bel mezzo della foresta verdeggiante. La vista dal lato brasiliano e' molto piu' panoramica di quella argentina, dove il boato fragoroso e la potenza la fanno da padroni.


Procediamo insieme a Wayne (chirurgo con un tic alla spalla.... bah!, velocipede e ipercinetico) fino al Salto Union, la piu' alta e potente delle cascate proprio in mezzo alla Garganta del Diablo. 

Incuriosito dai nostri racconti sulla vista dal versante argentino, Wayne decide di andarci nel pomeriggio mentre noi viditiamo il Parque das Aves (Parco degli uccelli) che offre una grande varieta' di coloratissimi uccelli (tucani, pappagalli, fenicotteri rosa, avvoltoi, aquile,....), farfalle e rettili.






Dopo un rilassante bagnetto nella piccola piscina della pousada, aperitivo al Tetris (un locale cosi' a Milano farebbe faville!) e cenetta al nostro ristorante preferito. 




Per la cena torniamo al nostro ristorante preferito...Uno dei ragazzi ci mostra una vecchia foto di come era in passato la casa da cui e' stato ricavato e ci racconta di quanto ne sia orgogliosa la vecchia proprietaria che abita ancora li di fronte.....

No comments:

Post a Comment